Retail real estate

Nike chiude lo storico flagship di New York. Dal 2019 lo store del futuro sarà sulla Quinta Strada

New York dovrà fare a meno di un flagship store Nike per quasi un anno. Nella primavera 2018 il colosso Usa chiuderà lo storico Niketown sulla 57esima Strada, per avviare uno spazio rivoluzionario di quasi 7mila metri quadrati al 650 della Quinta Strada all'incrocio con la 52esima (nella foto), che aprirà non prima dell'inizio del 2019.

 

Commentando il new opening, Nike ha fatto sapere che i primi quattro piani del negozio conterranno «un assortimento di prodotti innovativi e servizi legati a diversi sport», mentre il livello inferiore ospiterà Hyperlive, il nuovo retail concept legato alle piccole superfici.

 

Il format, presentato durante l'ultimo investor day della società, sarà focalizzato sui gusti sportivi del cittadino newyorkese, con una selezione di prodotti essenziali basata sui consumi dei locali e una serie di servizi pensati per chi fa attività fisica a Manhattan, come gli armadietti con lucchetto e uno "sneaker bar".

 

Il quinto piano sarà riservato esclusivamente ai membri NikePlus e offrirà prodotti unici e opportunità di personalizzazione. Sarà possibile inoltre incontrare un esperto Nike, in grado di offrire consigli per lo shopping e per l'allenamento.

 

Ogni volta che gli acquirenti effettueranno il check-in instore, potranno ricevere notifiche push sul proprio smartphone, con informazioni tarate sulle loro specifiche esigenze di acquisto.

 

Tra i servizi tecnologici offerti, anche la possibilità di scannerizzare le scarpe sul pavimento del punto vendita e sapere in tempo reale se la calzatura scelta è disponibile in stock nelle misure e nei colori preferiti.

 

I membri NikePlus potranno anche saltare la coda ed effettuare il loro acquisto utilizzando l'app Nike, in alternativa alla tradizionale cassa.

 

«Il nuovo flagship sarà pensato per servire al meglio tutti i nostri consumatori, in particolare i membri NikePlus, con prodotti innovativi, un design e un ambiente unici e il meglio del servizio personalizzato», ha commentato Heidi O'Neill, presidente di Nike Direct.

 

stats