Riassetti

Aspesi: prevista una ricapitalizzazione da 35 milioni di euro

20 milioni di euro versati dagli azionisti e altri 15 milioni prestati dagli istituti di credito: dopo una lunga trattativa con le banche, Alberto Aspesi e il fondo di private equity Investitori Associati hanno raggiunto un'intesa definitiva per riequilibrare la situazione patrimoniale e finanziaria dell'azienda di abbigliamento, alle prese con un debito di 70 milioni. L'operazione, gestita da Mediobanca, verrà completata entro la fine luglio.

 

Come riporta la stampa specializzata, si tratterebbe dunque di una ricapitalizzazione da 35 milioni di euro, di cui 20 garantiti dagli azionisti (metà dal fondatore Alberto Aspesi e l'altra metà dal fondo Investitori Associati) e 15 come finanziamento ottenuto grazie all'emissione di un nuovo prestito convertibile da parte delle banche.

 

L'intervento di ripatrimonializzazione di Aspesi (nella foto lo stand a una recente edizione di White) arriva a distanza di quattro anni dal riassetto della compagine azionaria dell'azienda di Legnano: Investitori Associati era infatti entrato nel capitale della società nel 2008, rilevandone il 50%.

 

stats