Riassetti

Cinti è in vendita: tempo fino al 9 maggio per le offerte

Il gruppo bolognese delle calzature Cinti cerca un nuovo proprietario. Dopo oltre un anno e mezzo dall'inizio dell'amministrazione straordinaria l'azienda - oggi TB Holding, cui fanno capo i marchi cinti e Blocco 31 - è stata risanata e torna a essere competitiva.

 

Lo si legge in un comunicato da cui emerge che in vendita ci sono oltre ai due marchi, il magazzino e la rete di circa 40 punti vendita fra gestione diretta e franchising.

 

TB Holding oggi conta circa 180 dipendenti e stima un fatturato di 21 milioni di euro.

 

L'azienda cerca di un nuovo acquirente «determinato a salvaguardare sia i dipendenti che le dimensioni aziendali, in grado, attraverso il proprio piano industriale, di migliorarla e riportarla all’utile, anche economico».

 

Il Commissario straordinario Fulvio Cociani pensa che il posizionamento dei marchi sia ottimale e l’aggiunta di accessori, l’ampliamento della linea, e lo sviluppo dell’e-commerce, che attualmente rappresenta meno del 2% del fatturato complessivo dell’azienda, potrebbero generare un incremento del fatturato «necessario a un breve payback dell’investimento, in caso di acquisizione».

 

Il valore della società si attesta intorno ai 6 milioni di euro. Al momento ci sarebbero più offerenti, «tutti italiani, alcuni con alle spalle solide esperienze nella distribuzione di calzature, altri con fondi di investimento internazionali». Nei mesi scorsi è inoltre stata incentivata la strada del management buy-in, ad oggi non ancora concretizzatasi, «visto l’impegno economico e finanziario richiesto dalle dimensioni dell’azienda e dal bando». «Non si è persa però la speranza - dice Cociani - di ricevere un’offerta dell’ultimo minuto da parte di un gruppo di dipendenti».

Le offerte possono essere presentate entro le 12 del 9 maggio.

 

stats