Rilanci

Fallimento Borsalino: prorogato l'affitto a Haeres Equita

L'attività di Borsalino può andare avanti. I curatori del fallimento Borsalino Giuseppe & Fratello Spa e Haeres Equita Srl hanno prorogato la durata del contratto di affitto dell’azienda in scadenza oggi (31 maggio) fino al 31 luglio 2018.

 

Il provvedimento è stato preso, come si legge in una nota, «anche al fine di consentire la prosecuzione delle interlocuzioni tra le parti e di dare luogo agli adempimenti funzionali alla valorizzazione del compendio aziendale, conservandolo in esercizio, a tutela dei creditori, dei livelli occupazionali e della continuità aziendale».

 

In marzo i curatori fallimentari e Haeres Equita - titolare del marchio di cappelli, controllata da un pool di investitori capitanato da Philippe Camperio - avevano deciso di differire le udienze «al fine di consentire un sereno confronto tra le parti», dopo un periodo di tensione, in cui era stata ventilata la risoluzione del contratto di affitto.

 

Haeres Equita ha in affitto il ramo d’azienda dal 2015 e dal luglio 2017 ha la proprietà del brand dei cappelli acquistato da Mediocredito (Gruppo Intesa Sanpaolo). Fra il 2015 e il 2017 il fatturato è passato da 15,5 a 17,5 milioni, mentre il margine operativo lordo è quasi triplicato, da 1,1 a 3 milioni.

 

e.f.
stats