Rilanci

Ikf-Ittierre: ora manca solo l'ok del giudice. Suppancig al lavoro sulla squadra

Raggiunto l'accordo tra Ikf, la Procura di Milano (che controlla i beni di Antonio Rosati) per la cessione delle quote della Oti. Ora l'ultima parola spetta al giudice di Isernia. Intanto Massimo Suppancig sarebbe già al lavoro sulle prime mosse del rilancio.

 

Il Tribunale sta ancora valutando la nuova offerta avanzata da Ikf (950mila euro) e sebbene ci sia già stata una riunione dedicata nessuna decisione è stata ancora presa. Questa autorizzazione è l’ultima necessaria per la rinascita di Ittierre, dopo che anche la Procura di Milano ha dato luce verde.

 

Intanto Ikf si sta concentrando sul progetto di rilancio con il manager di fiducia Massimo Suppancig (ex Valextra e Hugo Boss, oltre che ex manager proprio di Ittierre), che starebbe mettendo a punto la squadra per ripartire, mentre il numero uno della investiment company, Mario Galetti, e l'advisor Ambrosetti starebbero portando avanti alcune trattative con aziende per acquisire nuove licenze.

 

 

 

stats