Rilanci

Malìparmi: per il 40° anniversario si regala un nuovo piano strategico

In una fase di trasformazione del settore come quella in corso, Malìparmi attua un nuovo piano per presentare, comunicare e vendere le sue collezioni. Da febbraio 2017 il brand sostituirà il suo attuale calendario di due presentazioni annuali durante la fashion week di Milano con una serie di incontri mirati con i giornalisti, al di fuori dal classico momento delle sfilate.

 

«Il messaggio è semplice - spiega Annalisa Paresi, presidente di Malìparmi - sappiamo che la stampa ci conosce, vogliamo continuare a mostrarle tutte le nuove collezioni, ma da ora in poi sarà lei a decidere quando dedicarci il proprio tempo. Ritengo invece importante pensare ad un evento che vada oltre la presentazione del solo prodotto, un momento in cui raccontarci e contemporaneamente incontrare gli operatori di settore. La prima occasione sarà per il nostro 40esimo compleanno».

 

Con questo approccio innovativo, Malìparmi sta conducendo anche un’ampia e significativa strategia distributiva che combina sempre più retail, wholesale ed e-commerce. Da febbraio, in concomitanza con le sfilate della moda donna, le collezioni del marchio saranno in vendita al III piano di La Rinascente Duomo a Milano.

 

«Questo corner - conclude Paresi - rappresenta un altro importante passo per l’affermazione di Malìparmi in Italia e nel mondo. La formula più efficace per il successo oggi è poter contare su di un network distributivo globale. Per questo oltre che sulla presenza diretta nel retail, come il nostro storico monomarca di via Solferino a Milano, che rappresenta la nostra “casa”, investiremo anche per essere sempre più presenti, con il nostro prodotto, nei retailer e multimarca più prestigiosi del mondo».

 

In seguito al successo di recenti iniziative digital e alla voglia di Malìparmi di mettere “il consumatore al centro”, a partire dalla stagione primavera-estate 2017, l'azienda farà leva sulla produzione di molteplici asset di comunicazione: da quelli tradizionali ai coinvolgenti prodotti digitali, e in particolare i social network, sempre sinergicamente connessi tra di loro e capaci d’interpretare in chiave contemporanea l'anima del brand.

 

 

stats