Rilanci

Nuova struttura per il Gruppo Benetton: Luciano sempre più in prima linea

Il gruppo Benetton ha una nuova governance. Lo scorso 16 maggio la società di Ponzano Veneto ha rivisto la propria struttura organizzativa creando un veicolo societario, Benetton Srl, con funzione di direzione e coordinamento sulle due controllate del settore tessile abbigliamento: Benetton Group Srl (attività commerciale) e Olimpias Group Srl (attività produttiva).

 

Nel consiglio di amministrazione della neonata Benetton srl siedono, oltre a Luciano Benetton (sempre più operativo), i figli dei tre fratelli della famiglia di Ponzano Veneto, insieme ad altri tre manager.

 

Il board guidato da Luciano Benetton, presidente esecutivo, e composto dai consiglieri Christian Benetton (figlio di Carlo), Franca Bertagnin Benetton (figlia di Giuliana), Sabrina Benetton (figlia di Gilberto), Marco Patuano (amministratore delegato di Edizione) e i manager Christian Coco e Fabio Buttignon.

 

La controllata operativa Benetton Group Srl, a cui fa capo tutta l'attività commerciale del marchio, avrà un nuovo Consiglio di amministrazione, composto da manager esecutivi già a riporto diretto di Luciano Benetton: Tommaso Brusò, chief operating officer, Sandro Saccardi, chief financial officer, e Andrea Pezzangora, general counsel del Gruppo, sotto la presidenza non esecutiva di Christian Coco, quale esponente della controllante Edizione Srl.

 

Anche la controllata operativa Olimpias Group Srl (che segue l'attività produttiva) avrà un nuovo consiglio di amministrazione composto da Andrea Piras, direttore product, sourcing & operations di gruppo, Tommaso Brusò, Sandro Saccardi e Andrea Pezzangora, sotto la presidenza esecutiva di Christian Benetton.

 

Tale struttura, come si legge in una nota diffusa dal gruppo, favorisce la guida e il coordinamento dei processi decisionali di Gruppo concentrandoli in capo alla nuova società Benetton Srl.

 

Di fatto si tratta di un’ulteriore tappa del nuovo corso del gruppo, dove tutti i rami della famiglia sono presenti, ma con manager molto attivi nei cda delle controllate.

 

L'obiettivo di Luciano è quello di rilanciare il marchio entro il 2021, facendo leva sul colore e sul ritorno della maglieria lavorata a ferri a cui si aggiunge la collaudata provocazione di Oliviero Toscani sul piano dell'attività di comunicazione.

 

stats