Ristrutturazioni

Billabong: ok dei soci al rilancio con i fondi Usa

Una boccata d'ossigeno per Billabong. Il produttore australiano di surfwear ha ottenuto il via libera dei soci al progetto di rilancio che passa per il sostegno finanziario dei fondi americani Centerbridge Partners e Oaktree Capital Management e per un aumento di capitale a pagamento.

 

Il 19 settembre 2013, quando è stato nominato ceo Neil Fiske, il board dell'azienda quotata all'Australian Securities Exchange ha accettato il piano di ricapitalizzazione di Centerbridge Partners e Oaktree Capital Management che prevede un prestito fino a 386 milioni di dollari australiani in sei anni e l'acquisto di azioni di nuova emissione al prezzo di 0,41 dollari australiani. Un'operazione, quest'ultima che porta a un'iniezione di liquidità di 135 milioni di dollari australiani e fa diventare le due società del private equity azioniste con una quota del 40,8%.

 

L'assemblea degli azionisti dello scorso 30 gennaio ha dato l'ok anche a un aumento di capitale a pagamento da 50 milioni di dollari australiani a condizioni più vantaggiose di quelle praticate a Centerbridge Partners e Oaktree Capital Management: i soci potranno sottoscrivere le nuove azioni al prezzo unitario di 0,28 dollari australiani anziché 0,41. Se l'offerta andrà a buon fine, i fondi Usa vedranno ridotta la loro quota dal 40,8% al 33,9%.

 

“I nostri shareholder, col supporto unanime del board, incluso il fondatore Gordon Merchant, hanno votato l’approvazione delle misure per la riduzione del debito e il finanziamento della nostra strategia di rilancio - ha confermato il ceo Fiske -. Un accordo che, assieme alla prossima offerta di azioni, ridurrà l’indebitamento complessivo della nostra azienda da circa 300 a 100 milioni di dollari. Ciò garantirà una stabile struttura del capitale e la possibilità di focalizzarci sul rilancio del business".

 

L'aumento di capitale dovrebbe partire, nelle stime della società, con la pubblicazione dei risultati semestrali, il prossimo 21 febbraio. Nel bilancio chiuso a fine giugno 2013 Billabong mostrava una perdita di 860 milioni di dollari australiani.

 

stats