Ristrutturazioni

Cris Conf si riorganizza. In mobilità 44 dipendenti

L'azienda parmense Cris Conf, nota per i marchi Pinko e ToyG, ha varato un "impegnativo" piano di consolidamento e sviluppo per il mercato italiano ed estero. Prevista la messa in mobilità di 44 dei circa 300 dipendenti complessivi.

 

Di questi tagli, 24 dovrebbero riguardare la sede di Fidenza (nella foto), mentre gli altri sono distribuiti tra i negozi gestiti direttamente e la showroom di Milano.

 

Secondo quanto risulta alla Filctem Cgil - che ha chiesto un incontro, per il quale al momento non è stata fissata alcuna data - l'azienda non è in perdita ma l'utile, intorno al milione di euro a fine 2012, si è drasticamente ridotto (-80% circa). Auspicando una risposta al più presto, i sindacati hanno intenzione di respingere i licenziamenti in favore di strade alternative come la mobilità volontaria, se sussistono le condizioni per la sua attivazione, o la cassa integrazione straordinaria.

 

Interpellata sulla ristrutturazione, la Cris Conf fa sapere di avere varato un impegnativo piano di consolidamento e sviluppo. "Tale piano - si legge in una nota - prevede, unitamente ad altri interventi, la ridefinizione della propria struttura organizzativa, sia nell'area retail che nelle funzioni direzionali".

 

stats