Risultati a nove mesi

Brunello Cucinelli: +25% l'utile netto normalizzato

Il Gruppo Brunello Cucinelli termina i primi nove mesi del 2012 con un utile netto normalizzato in aumento del 25,3% a 21,3 milioni, mentre i ricavi totali sono saliti del 15,9% a 222,2 milioni.

 

Le esportazioni, che ormai sfiorano il 73% delle vendite totali (67% nello stesso periodo del 2011), hanno registrato un +25,3%, contro il -5,4% del mercato interno. La rete di monomarca retail ha beneficiato di un +43,4%, cui si aggiunge il +36% del wholesale.

 

Nel periodo l'ebitda normalizzato (non comprensivo, come i profitti, dei costi straordinari relativi all'Ipo) dell'azienda di Solomeo è aumentato del 19,7% a 39,8 milioni. Tenendo conto dei costi non ricorrenti la voce di bilancio ha registrato un +0,9%, mentre l'ebit è sceso del 2,4% a 28,9 milioni.

 

Alla fine di settembre la società contava 58 monomarca, dai 74 dell'analogo periodo del 2011. Sono in programma altri nuovi opening di store diretti entro la fine dell'anno (tra le location Aspen, Berlino e Venezia, oltre a un secondo negozio a Shanghai) e sono stati stipulati accordi per l'avvio di boutique Brunello Cucinelli in 12 location nelle maggiori vie del lusso mondiale. 

 

stats