Risultati a nove mesi

Wolford: +2% i ricavi ma -65% gli utili

Il gruppo della calzetteria e della lingerie di alta gamma Wolford archivia i primi nove mesi dell'esercizio con un aumento del 2% del fatturato a 124,13 milioni di euro, ma con un brusco calo di ebitda, ebit e utili. Nuovi punti vendita in programma nei prossimi mesi.

 

Nel periodo dal maggio 2012 alla fine di gennaio 2013 il gruppo austriaco ha registrato un -37% del margine operativo lordo (sceso a 9,79 milioni di euro), un -62% del risultato operativo (a 3,65 milioni) e un -65% dei profitti (a 2,48 milioni).

 

Quanto ai ricavi, sono rimasti invariati in Europa (ma con un +2% in madrepatria), che a oggi resta il maggiore mercato, con oltre 74 milioni di giro d'affari. Invece, sono saliti del 2% in Asia e del 13% in Nord America. Per la fine del fiscal year sono attesi in leggero aumento, mentre l'utile è stimato significativamente al di sotto di quello di un anno prima.

 

Come ha spiegato il ceo Holger Dahmen, su questi risultati pesano i maggiori costi legati ai progetti di espansione internazionale e al marketing, oltre alla crisi dei consumi in alcuni mercati di riferimento. Il manager ha tuttavia sottolineato che un controllo sempre più diretto della distribuzione (vicino al 70%) sta portando i suoi frutti: nei negozi diretti le vendite del periodo sono cresciute del 10%, mentre l'e-commerce ha registrato un +56%. Nuovi punti vendita sono ora in previsione nella Greater China e in Medio Oriente.

 

stats