Risultati preliminari

Luxottica: nuovo record di fatturato nonostante l'euro forte

Il cda di Luxottica ha esaminato i risultati preliminari del quarto trimestre e dell'esercizio 2013: 7,3 miliardi i ricavi annuali (+3,2% a cambi correnti e +7,5% a cambi costanti) e 1,6 miliardi quelli trimestrali (+0,8% a cambi correnti e +7,6% a cambi costanti).

 

Per il terzo anno consecutivo il gruppo dell'occhialeria ha siglato incrementi superiori al 20% (a parità di cambi) nei mercati mergenti, soprattutto in Cina, Brasile e Turchia. In Europa la crescita è stata dell'11% a parità di cambi e in Nord America del 3,5% a valute costanti (+12% se non si tiene conto del calo delle vendite di Oakley all'esercito americano). "Sia il fiscal year sia il quarto trimestre - precisano dalla società - hanno risentito del progressivo indebolimento di alcune valute nei confronti dell'euro.

 

Nel 2013 il fatturato della divisione retail è rimasto invariato a 4,3 miliardi, a fronte di un +7,9% a cambi correnti di quello wholesale, arrivato a sfiorare i 3 miliardi. Nell'ultimo trimestre dell'esercizio le vendite al dettaglio sono diminuite dell'1,9% a cambi correnti a 1 miliardo di euro, mentre il wholesale ha realizzato un +5,4% a 644 milioni.

 

 

"A fronte di un forte incremento del fatturato - ha anticipato il ceo Andrea Guerra (nella foto) - prevediamo che la crescita della redditività operativa di entrambe le divisioni, e conseguentemente del gruppo, sia allineata a quella registrata nei primi nove mesi del 2013".“Il 2014 - ha proseguito - è un altro anno in cui pensiamo di poter fare molto bene. I nostri motori di sviluppo sono chiari: un portfolio marchi in salute, una copertura geografica del mondo sempre più capillare e un gruppo di persone efficiente e motivato. L’avvio del 2014 è stato ad oggi molto promettente".

stats