Risultati preliminari

Tod's: +0,5% il fatturato del 2013

Il cda di Tod’s ha approvato i numeri preliminari delle vendite 2013: il gruppo ha totalizzato 967,5 milioni di euro di fatturato, in crescita dello 0,5% rispetto all’anno precedente. Segni meno per Hogan e Fay, ulteriore accelerazione per Roger Vivier.

 

Lo scorso anno il giro d'affari del marchio ammiraglio Tod's si è attestato a 578 milioni di euro, in aumento dell'1,5%, mentre Hogan e Fay hanno segnato rispettivamente un -10,8% (a 217 milioni) e un -22,6% (a 57,6 milioni). La griffe francese del lusso Roger Vivier (nella foto, un modello per la primavera-estate 2014) ha messo a segno un +52,5% a 113,7 milioni di euro. I risultati annuali, come spiegano dal gruppo marchigiano, riflettono gli esiti dell'espansione internazionale e allo stesso tempo la decisione di razionalizzare la distribuzione indipendente in Italia (Hogan e Fay sono i brand più esposti al mercato italiano e al wholesale).

 

Sul principale mercato, quello italiano, il Gruppo Tod's ha subito un -15,9%, mentre nel resto d'Europa il fatturato è cresciuto del 3,8%. Nella Greater China, seconda maggiore area di riferimento dopo l'Italia, la società ha registrato un +21,3%, mentre in un mercato minore come le Americhe la crescita è stata del 10,5%.

 

Nel quarto trimestre dell’anno i ricavi del Gruppo Tod's sono stati pari a 214,9 milioni di euro, in crescita dello 0,8% rispetto al quarto trimestre 2012 e in miglioramento rispetto al terzo trimestre dell’anno.

 

"Nonostante la momentanea incertezza del contesto - ha anticipato il presidente e a.d. Diego Della Valle - abbiamo deciso di continuare a privilegiare una strategia di crescita di medio e lungo periodo, continuando a destinare risorse allo sviluppo dei marchi, aumentando gli investimenti volti a rafforzare la struttura distributiva, del capitale umano e produttiva. Tra questi, voglio segnalare la costruzione in Italia di un nuovo stabilimento per la produzione di accessori di alta qualità".

 

stats