Ritorni

Luciano Benetton si riprende la guida di Benetton: sarà presidente esecutivo

A quasi 83 anni, Luciano Benetton torna operativo in Benetton. Uno degli imprenditori simbolo della moda italiana si rimette in gioco, assumendo la carica di presidente esecutivo di Benetton Group, che aveva ceduto nel 2012. Si tratterà di un capo azienda a tutti gli effetti, visto che nel gruppo di Treviso non esiste attualmente la figura dell'amministratore delegato.

 

L'annuncio è stato fatto oggi, 31 gennaio, dopo la riunione del consiglio di amministrazione, ma l'avvicendamento era atteso ormai da qualche mese, ovvero da quando il fondatore aveva rilasciato un'intervista al quotidiano La Repubblica, in cui aveva dichiarato apertamente l'intenzione di tornare in campo.

 

«Avevo lasciato l’azienda con 155 milioni di euro di attivo - aveva esordito Benetton - e la riprendo con 81 milioni di passivo nel 2016. E quest’anno sarà peggio. Per me è un dolore intollerabile. È per questo che torno in campo insieme a mia sorella Giuliana, che ha 80 anni, e ad Oliviero Toscani».

 

Luciano Benetton - la cui decisione ricorda quella di Leonardo Del Vecchio in Luxottica - prende il posto di Francesco Gori, presidente da maggio 2016. Come annuncia il comunicato diffuso nella giornata odierna Gori, rimesse le deleghe a favore del fondatore, mantiene in seno al consiglio il ruolo di amministratore, oltre ad assumere a breve una nuova carica in altra società del gruppo facente capo a Edizione srl.

 

Benetton, incurante dell'anagrafe (a maggio compirà 83 anni), ha intenzione di giocare un ruolo decisivo nel futuro della compagnia. Nei giorni scorsi ha annunciato il progetto di rilancio di Fabrica, ma non ha intenzione di fermarsi qui.

 

«Stiamo preparando un prodotto nuovo. Rifacciamo i negozi, studiamo i colori, ci riorganizziamo…E in poco tempo torneremo a colorare il mondo» aveva dichiarato al quotidiano del gruppo L'Espresso.

 

Nel tornare alla guida (è già da circa da due mesi che si reca in azienda quotidianamente), Luciano ha regolato i conti con i manager, ma resta al suo fianco il chief operating officer Tommaso Brusò.

 

Tra le colpe più gravi, aveva detto nel Q&A, quella di aver quasi interrotto la produzione dei maglioni: «È come se avessero tolto l’acqua a un acquedotto…Mentre gli altri ci imitavano, la United Colors spegneva i suoi colori. Ci siamo sconfitti da soli. I negozi, che erano pozzi di luce, sono diventati bui e tristi».

 

Luciano Benetton ha iniziato a lavorare come commesso in un punto vendita di stoffe, a 14 anni. Nel 1965, all'età di 30 anni, insieme ai fratelli Gilberto, Giuliana e Carlo, ha creato la Benetton a Ponzano Veneto. Nello stesso anno è stato inaugurato il primo negozio a Belluno, mentre è datato 1969 il primo store all'estero, a Parigi (nella foto, Luciano Benetton immortalato da Laia Abril di Fabrica).

 

stats