Rumors

Carlyle e Supreme: intesa vicina, mancherebbe soltanto il closing

Non c’è ancora l’intesa definitiva tra il fondo d’investimento Carlyle, e James Jebbia, proprietario di Supreme, per il passaggio di una quota (non è ancora chiaro di quale entità) del brand newyorkese di streetwear. La trattativa resta aperta, ma il closing potrebbe essere vicino.

 

Secondo quanto riportato da wwd.com, infatti, che cita fonti vicine all’operazione, il fondo di investimento avrebbe già formulato la sua offerta per il marchio americano, fresco delle recenti co-lab con nomi come Louis Vuitton, Comme des Garçons, Lacoste e Stone Island, con cui proprio ieri (5 ottobre) ha lanciato l'ennesima collaborazione, la quarta, andata sold out in poche ore (nella foto).

 

Supreme, oltre che a New York dove è nato, ha punti vendita anche a Los Angeles, Londra, Parigi e Tokyo, e può contare su un proprio e-commerce particolarmente dinamico.

 

Con questo deal Carlyle confermerebbe il suo forte interesse per la moda di tendenza, dopo la recente acquisizione (per 400 milioni di euro) di Golden Goose Deluxe Brand.

 

stats