Rumors

Ferragamo, ormai senza stilista e a.d., pensa al colpaccio con la coppia Giannini e Di Marco

Il valzer delle poltrone nella sede di Palazzo Spini Feroni sembrava essere in pausa, dopo l'addio del direttore creativo Massimiliano Giornetti alla fine di marzo, ma a rendere ancora più turbolento il momento della Salvatore Ferragamo arriva la separazione annunciata con l'a.d. Michele Norsa.

 

Che entrambe le guide, stilistica e manageriale, abbiano lasciato l’azienda fiorentina è un segno che il nuovo corso sarà decisamente diverso e alcune voci insistono per un rientro all'attività dell'ex power couple di Gucci, Frida Giannini e Patrizio Di Marco.

 

Un’ipotesi più che giustificata, anche pensando che la Salvatore Ferragamo segue logiche distributive e commerciali non lontane da quelle di Gucci, del cui successo globale Giannini e Di Marco sono stati gli artefici per un lungo periodo.

 

Che Giannini e Di Marco non fossero destinati a restare a lungo disoccupati ne erano convinti tutti, dopo gli anni trascorsi in Fendi e Gucci (lei) e Bottega Veneta e poi Gucci (lui).

 

 

 

Una liaison, quella tra l'azienda toscana e la coppia di ferro della moda italiana, ancora tutta da verificare, visto che nessuno della famiglia Ferragamo fa previsioni per il futuro. Per il momento delle collezioni dovrebbe occuparsi l'ufficio stile interno, mentre sul fronte manageriale Norsa che resta in carica fino a fine anno sarà affiancato operativamente dal presidente Ferruccio Ferragamo.

 

stats