SOSTENIBILITÀ

Anche Inditex dice basta alle pellicce

 

Anche il colosso spagnolo Inditex ha deciso di aderire al Fur Free Retailer Program, lo standard internazionale che identifica le aziende impegnate contro lo sfruttamento degli animali per la loro pelliccia.

 

D'ora in poi, nei 6.249 negozi dei brand che fanno capo al gruppo iberico (Zara, Bershka, Stradivarius, Oysho, Pull&Bear, Massimo Dutti e Uterque), distribuiti in 86 Paesi con un fatturato di oltre 15 miliardi di euro, non si troveranno più capi con inserti in pelliccia, nemmeno di coniglio.

 

«Con questa adesione - sottolinea Simone Pavesi, responsabile della Campagna Pellicce di Lav, Lega Antivivisezione, che rappresenta in Italia l'associazione Fur Free Alliance - Inditex manda un forte segnale al mondo della moda. Sono così già 300 i marchi di abbigliamento impegnati a non utilizzare più pellicce animali e siamo certi che nel 2014 molti altri seguiranno questo percorso» (nella foto, un'immagine pubblicitaria di Zara).

 

stats