SOSTENIBILITÀ

Kering: le best practice riguardano anche i pitoni

 

Il gruppo guidato da François Henri Pinault ha siglato un'intesa con l'International Trade Center (Itc) e l'International Union for Conservation of Nature (Iucn) per avviare, da qui ai prossimi tre anni, un programma di ricerca volto a regolamentare il commercio della pelle di pitone secondo criteri di sostenibilità e trasparenza.

 

Il progetto (gestito da un comitato che vede in prima linea uno dei marchi di punta di Kering, Gucci) si articolerà in cinque macro-iniziative, il cui obiettivo è da un lato tutelare gli animali e, dall'altro, monitorare l'impatto delle attività collegate alla loro cattura e vendita sulle comunità locali.

 

"L'approvvigionamento sostenibile e la tracciabilità del trade sono di grande importanza per noi - ha commentato Marie-Claire Deveu, chief sustainability officer e head of international institutional affairs di Kering -. Per questo le conclusioni della 'Python Conservation Partnership' costituiranno per noi e per coloro con cui lavoriamo un patrimonio inestimabile: tutti i nostri stakeholder concordano sul fatto che migliorare le condizioni del commercio attraverso le best practice è una sfida non rimandabile" (nella foto, una Bamboo di Gucci in pitone).

 

 

stats