STATI DI CRISI

Sixty: dal Tribunale arriva il via libera al concordato

È arrivato l'atteso ok del Tribunale di Chieti sul concordato di Sixty. Una decisione che permette all'azienda abruzzese, che ha accumulato debiti per oltre 370 milioni di euro, di scongiurare il fallimento e ripartire.

 

Come riportato dalla stampa locale, il concordato prevede che nell'arco di quattro anni Sixty risarcisca interamente il debito con i creditori privilegiati (in primis i dipendenti) e al 15,7% gli altri creditori.

 

In particolare, il rilancio dell'azienda passa da una newco che riassumerà una cinquantina di lavoratori e, parallelamente, dalla nascita di una società satellite che dovrebbe riassorbire tra le 35 e le 70 persone.

 

Resta invece l'incognita sul futuro degli altri circa 250 dipendenti Sixty che non rientrano in questo piano di riordino, anche se l'accordo sindacale firmato lo scorso febbraio prevedeva venissero individuate soluzioni di reimpiego.

 

stats