STRATEGIE

5 Preview: il favoloso mondo di Emeli si arricchisce del denim

Debutta il premium denim all’interno della collezione “Tabula rasa” per l’autunno-inverno 2014/2015 di 5 Preview, il brand giovane e “democratico” disegnato dalla stilista svedese Emeli Mårtensson che, dopo un periodo di lavoro in Italia, ha stabilito la sua base a Stoccolma.

 

Da qui fa ricerca, disegna e segue lo sviluppo della sua linea, che è cresciuta fino a raggiungere un fatturato di 40 milioni di corone svedesi (4,5 milioni di euro) nel 2013.

 

Il segreto del successo di 5 Preview sta probabilmente nel cosmopolitismo di Emeli Mårtensson e nella sua capacità di fondere la componente punk-rock scandinava con l’essenzialità e le linee pulite della tradizione sartoriale italiana, oltre che nell’originalità delle stampe di tipo grafico, suo “marchio di fabbrica”.

 

«La ricerca sui materiali, la comodità e la praticità dei capi e i prezzi contenuti sono altri punti di forza della collezione, prodotta, a seconda della tipologia degli articoli e delle specifiche esigenze, in Italia, Portogallo e Cina», racconta la giovane designer, a Milano per la presentazione della collezione alla stampa.

 

I modelli di jeans proposti da 5 Preview nell’autunno-inverno 2014/2015 sono prodotti nella Penisola, utilizzando tessuti di qualità (anche cimosati) e prestando attenzione alla cura di ogni singolo dettaglio. Il numero cinque ricamato sulle tasche posteriori è il segno distintivo di questa linea premium.

 

«Il brand è distribuito in circa 300 negozi in Italia: un numero che riteniamo adeguato, ma stiamo cercando di ottenere più spazio e visibilità all’interno degli store. Qui si concentra il 50% delle nostre vendite. Il 30% avviene in Asia (Giappone, Corea e Cina) e il restante 20% in Germania e Danimarca. Svezia, Inghilterra e Russia sono i nuovi mercati che vogliamo affrontare», spiega Emeli Mårtensson.

 

«Due settimane fa - aggiunge - abbiamo aperto un negozio a Hong Kong: abbiamo studiato un concept che ci rappresenta e che declineremo nelle showroom, negli stand alle fiere (5 Preview partecipa a White di Milano, Premium di Berlino e Gallery di Copenhagen, ndr) e nei negozi e negli shop-in-shop che avvieremo prossimamente».

 

L’azienda, che coinvolge una decina di collaboratori nella sede di Stoccolma, nonostante i traguardi raggiunti, conserva un approccio underground ed è particolarmente attiva sul web e nella realizzazione di video in collaborazione con giovani artisti internazionali.

 

“Tabula rasa” è il nome scelto per la collezione autunno-inverno 2014/2015, disegnata da Emeli Mårtensson la scorsa estate, quando era da poco diventata mamma. «Pensavo che tutto sarebbe cambiato dopo questa esperienza così intensa. Invece mi sono accorta che il mio stile e la mia moda non erano cambiati più di tanto. 5 Preview ha un’evoluzione molto lenta».

 

 

stats