STRATEGIE

Aqua Sphere dall’high tech al fashion: i costumi in passerella a Parigi

Con i costumi per l’estate 2017, presentati con uno show al Club Haussmann di Parigi nei giorni scorsi, Aqua Sphere arricchisce e rende ancora più accattivante la sua offerta per il nuoto ricreativo, il fitness in acqua e il triathlon, lanciando la sfida ai più noti brand leader di mercato.

 

Dalla sua, anche l’autorevolezza acquisita nel campo delle maschere e degli occhialini per il nuoto, interamente progettati e realizzati in Italia, a Genova.

 

La collezione di costumi da donna vista a Parigi si articola in Lap Swimmer - Classic, Lap Swimmer - Contemporary, Water Exerciser e Adventure Swimmer per rispondere alle varie esigenze della consumatrice.

 

Nella parte Contemporary è evidente l’aspetto fashion, con nuovi tagli, inserti geometrici e abbinamenti di colore d’impatto, che prevedono anche l’utilizzo di tessuti metallici e iridescenti.

 

La gamma d’offerta è ampia con costumi sviluppati in Aqua Light, rivestimento che limita l’assorbimento dell’acqua e si asciuga sei volte più velocemente rispetto ai tessuti tradizionali.

 

Utilizzato anche il tessuto Vita, liscio, raffinato e morbido, resistente al cloro, agli olii e alle creme solari e anti-UV, robusto ed elastico per il miglior controllo muscolare e avvolgimento a effetto modellante. Ci sono inoltre modelli strutturati, con supporto al seno e all’addome. Le taglie per alcune proposte vanno dalla 38 alla 56. Aqua Sphere realizza anche modelli per lui e il bambino.

 

Punto di forza di sempre di Aqua Sphere è l’eye protection: l’azienda ha lanciato la prima maschera da nuoto al mondo, Seal, introducendo nel 1998 la tecnologia brevettata delle lenti curve a garanzia della massima visione periferica, unita alla regolazione micrometrica del cinturino.

 

Da allora ha sviluppato altre importanti innovazioni (come la tecnologia bi-materiale del telaio EXO-Core oppure l’Advanced Fit per la tenuta stagna intorno agli occhi) e modelli all’avanguardia, molto apprezzati dai nuotatori, come il Kaiman, con più di 8 milioni di pezzi venduti in tutto il mondo.

 

Ricerca sui materiali e design made in Italy orientano il lavoro dei progettisti a Genova, che collaborano con i campioni del nuoto, come l’americano Michael Phelps e il francese Alain Bernard. Quest’ultimo presente all’evento di Parigi.

 

In collaborazione con Michael Phelps è stata lanciata nella primavera del 2015 la linea MP, che sfrutta, da un lato, le competenze di Aqua Sphere nella progettazione e la distribuzione di prodotti e, dall’altro, le esperienze di Bob Bowman (coach del team olimpico maschile statunitense 2016 e responsabile tecnico dell’Arizona State University) nell’ambito del nuoto agonistico di altissimo livello, per rendere accessibili a una platea più vasta possibile le ultime chicche indispensabili per praticare questo sport.

 

Sarà firmata MP, tra l’altro, la tenuta ufficiale che Phelps, l’atleta più vincente della storia del nuoto, indosserà alle Olimpiadi di Rio 2016.

 

Aqua Sphere nasce nel capoluogo ligure nel 1998 con l’obiettivo di sviluppare gli occhiali da nuoto più confortevoli e innovativi della scena mondiale.

 

L'azienda fa parte di Technisub S.p.a., realtà specializzata da oltre 50 anni nella progettazione e produzione di attrezzature subacquee, che fa capo al Gruppo Aqua Lung International, a sua volta parte della multinazionale francese Air Liquide, leader mondiale nella fornitura di gas per l’industria, la sanità e l’ambiente.

 

 

 

stats