STRATEGIE

Camicissima: accordo in Israele, obiettivo 40 negozi in cinque anni

Grazie a una partnership con il gruppo Hamashbir Lazarchan, Camicissima avvia un piano di espansione sul mercato israeliano, che prevede l'avvio di 40 punti vendita sul territorio nel giro di cinque anni. Già finalizzati tre opening nei department store Hamashbir di Gerusalemme, Haifa e Rishon LeZion (nella foto), a Sud di Tel Aviv.

 

Come fa notare Fabio Candido, amministratore delegato di Fenicia, cui fa capo il brand di camiceria, «Israele è un Paese con un Pil interessante, nonché fortemente sviluppato. Siamo certi che gli oltre 8 milioni di abitanti ci potranno offrire un bacino di utenza più che adeguato per garantire la redditività dei 40 negozi programmati».

 

Le proposte presenti negli store israeliani affiancheranno alle camicie un total look in grado di rafforzare il concetto di stile italiano che sta alla base della collezione.

 

Il Gruppo Fenicia sta investendo sul potenziamento della propria presenza internazionale: oltre che in Italia, è attivo in Usa (con la società Camicissima Inc.), Emirati Arabi, Libano, Grecia, Cina, Giappone, Svizzera, Panama, Reunion, Kazakistan, Gibuti, Caraibi, Messico, Iran e ora, appunto, Israele. «E non ci fermiamo qui» anticipa Fabio Candido.

 

stats