STRATEGIE

Confezioni Pango fa rotta su San Pietroburgo e accelera con Mariella Arduini

Da due anni in licenza a Confezioni Pango, il ready-to-wear Mariella Arduini (disegnato dalla stilista già nota come Mariella Burani e in passerella a Milano il mese scorso) sta facendo passi avanti e, come dichiarano dall'azienda, ha vendite in crescita a doppia cifra. Intanto Pango sta maturando progetti in Russia.

 

La realtà di Bassano Bresciano, che identifica il proprio core business con il marchio Gaia Life, è pronta a inaugurare a inizio 2017 un monomarca a San Pietroburgo, mentre in Italia punta su una vetrina a Trieste. L'export è al centro delle strategie: dall'estero arrivano tra l'altro diverse richieste di affiliazione in franchising.

 

Parallelamente, con Mariella Arduini Pango scommette su un gusto chiaro e riconoscibile. La collezione primavera-estate 2017, presentata alle Officine del Volo nel capoluogo lombardo alla presenza di addetti ai lavori e vip (nella foto, un momento dello show), è stata la conferma di precise scelte stilistiche: molto bianco e nero, rosa, blu e verde con fiori, ricami, paillette che creano un modo di vestire stravagante, un po' spregiudicato e con giochi di contrasti.

 

La fashion designer riporta alla ribalta citazioni rétro dal mondo della lingerie, sottovesti e merletti, lunghezze decise, sottovesti e merletti.

 

I fiori sono il must della stagione, insieme al tailleur reinterpretato, ai pantaloni extralarge, alle gonne maxi un po' zingaresche e alle T-shirt quasi a pelle.

 

stats