STRATEGIE DIGITALI

Burberry si conferma miglior brand della moda sul web

Per il secondo anno consecutivo Burberry si è aggiudicato la posizione di vertice nella classifica dei brand del fashion con le migliori competenze online, stilata dal think tank Luxury Lab della New York University. In base a questo studio, dietro il marchio inglese si collocano Ralph Lauren, Kate Spade e Tory Burch (appaiati al terzo posto), Gucci, Coach e Louis Vuitton.

 

Come riporta il sito statunitense wwd.com, nel valutare l’approccio al digitale delle case di moda Luxury Lab ha tenuto conto quest’anno, oltre che del seguito riscontrato sui social network, soprattutto dei risultati ottenuti nell’e-commerce: qui si è giocata, infatti, la vera battaglia tra i protagonisti del fashion system.

 

La crescita avuta nelle vendite online da parte di Burberry, Ralph Lauren e Tory Burch - rispettivamente del 30%, del 23% e del 90% nel 2011 sul 2010 - è indicativa di come questo canale stia diventando molto importante in termini di business. Le strategie digitali delle aziende devono inoltre sempre più tenere conto dell’affermazione di tablet e smartphone. Già oggi, secondo gli studiosi della New York University, un quarto delle ricerche relative a fashion brand avviene da dispositivi mobili.

 

Tra le realtà che hanno migliorato quest’anno il loro ranking nella classifica di Luxury Lab troviamo Balenciaga, Cole Haan, Giorgio Armani, Oscar de la Renta e Prada. Tuttavia, quest’ultima griffe sarebbe ancora carente in termini identità digitale. Lo stesso giudizio viene formulato dai docenti per Hermès. In entrambi i casi si ipotizza che la forza della loro reputazione offline non avrebbe al momento reso indispensabile investire sul web.

 

Burberry lancia inoltre in questi giorni, anche su burberry.com, la gamma di orologi The Britain (nella foto), realizzati in licenza da Fossil.

 

 

stats