STRATEGIE

Furla: progetti su tutti i fronti

Furla rafforza il proprio posizionamento come premium lifestyle brand, siglando una partnership con il fotografo Mario Testino e con la sua agenzia. Intanto si profila un cambiamento di sede a Milano. Solo una di tante novità, tra cui il rilancio di Furla Uomo a Firenze.

 

I nuovi headquarters saranno all'ex Palazzo Ricordi, in via Berchet 2: uno spazio di circa 3mila metri quadri su cinque livelli. L'unica parte del building non occupata dal marchio di borse e accessori sarà il pianterreno, in attesa di un inquilino ancora da comunicare.

 

La collaborazione di Testino con Furla si inserisce in un progetto di comunicazione e creatività multimediale ad ampio raggio, che coinvolgerà tutte le piattaforme operative del brand, dai punti vendita al web, passando per i media tradizionali, con immagini «vibranti e dinamiche» e video studiati per la Rete e i social media. Il primo passo di un'articolata strategia di marketing.

 

L'obiettivo è trasmettere un Italian lifestyle del marchio fatto di prodotti iconici e nuovi modelli. «La creatività di Testino - dice l'a.d. Eraldo Poletto - proietterà Furla nella prossima fase della sua evoluzione globale».

 

Evoluzione che ha visto il fatturato passare dal 2010 al 2013 da 157 a 228 milioni di euro, con prospettive «incoraggianti e in linea con le aspettative» sul 2014. Furla è attualmente presente in un centinaio di Paesi con oltre 350 negozi e oltre 1.000 boutique, tra multimarca e department store. Il peso del retail diretto sulle vendite totali è del 60%. In corsa l'e-commerce, con un +230% nell'ultimo triennio.

 

Il 2015 sarà un anno chiave per la distribuzione, con l'opening di un flagship sulla Quinta Strada a New York, il potenziamento del mercato europeo con inaugurazioni a Vienna e Madrid e, in Italia, l'ampliamento del monomarca milanese di Piazza Duomo.

 

Focus anche sul Giappone, con la riapertura dello storico negozio di Ginza, nel contesto di un'espansione nel continente asiatico.

 

Alla voce prodotto, è in vista il rilancio della collezione Furla Uomo, con un evento fissato per il 14 gennaio a Pitti. Si amplia parallelamente la gamma di calzature femminili, 100% made in Italy, a partire dalla primavera-estate 2015.

 

In pole position le licenze, con la creazione dal prossimo anno di un team dedicato e la prospettiva di aggiungerne di nuove a quella con De Rigo per gli occhiali, in scadenza nel 2017.

 

È in cantiere l'acquisizione di una piattaforma operativa in Toscana con un organico di 80 persone full time, per creare in esclusiva i prodotti Furla.

 

Per finire, il marketing: dal 2015 gli investimenti in quest'ambito saranno triplicati, come anticipa un comunicato, e l'intesa con Mario Testino ne è la riprova (nell'immagine, la modella Anja Rubik ritratta dal fotografo nel backstage della campagna Furla spring-summer 2015, copyright Barwerd van der Plas).

 

stats