STRATEGIE

Gruppo Mastrotto investe tra Usa e Hong Kong. Ricavi a 451 milioni

Leader in Europa nel settore conciario, il Gruppo Mastrotto - presente alla recente edizione di Lineapelle - ha chiuso il 2016 con un bilancio consolidato di 451 milioni di euro e un ebitda passato dal 9,5% al 10%. Ora apre una sede a Los Angeles e rafforza la presenza in Asia.

 

La posizione finanziaria netta è migliorata, da 67 a 41 milioni di euro. Rafforzata la struttura patrimoniale.

 

La nuova filiale di Los Angeles è un punto di riferimento per il mercato americano a livello commerciale e si avvale di un Leather Fashion Hub, grazie al quale stilisti e produttori di scarpe e articoli di pelletteria possono accedere agevolmente all'assortimento di Gruppo Mastrotto Express, come già accade a Milano, Londra, Firenze e Donguang in Cina.

 

La società può contare su nove stabilimenti in Italia, nel distretto conciario di Arzignano, cui si aggiungono impianti in Brasile, Messico, Tunisia e Indonesia.

 

Tra i recenti investimenti, a parte quello negli States, l'avvio di uno spazio espositivo a Hong Kong, per accorciare le distanze con il mercato asiatico.

 

Un'ultima notizia riguarda la sostenibilità, con l'ottenimento di un importante riconoscimento, il Gold Rated del protocollo Lwg, assegnato dall'associazione internazionale Leather Working Group dopo attente verifiche (nella foto, Crumbs Colors, nuova linea di pelli con grana del Gruppo Mastrotto, caratterizzata da un leggero effetto bicolore e dalla mano morbida: dedicata alla calzatura e alla pelletteria, è declinata in 30 tonalità, immediatamente disponibili a magazzino).

 

stats