STRATEGIE

Gruppo Tod's: «Nuovi prodotti ogni uno-due mesi? Ci stiamo pensando»

In questi giorni le dichiarazioni di Diego Della Valle, patron del Gruppo Tod's (nella foto), non hanno riguardato solo il rapporto tra moda, mecenatismo e cultura, in quanto super sponsor del restauro del Colosseo. L'imprenditore ha parlato anche di strategie. «È necessario cambiare - ha sottolineato -. Per quanto ci riguarda, stiamo studiando nuove tempistiche per le uscite».

 

Come riporta il Financial Times, Della Valle non è ottimista sulle prospettive a breve termine del lusso, «per il quale si profila un altro anno di incertezza». Incertezza determinata anche dal progressivo scollamento tra le richieste del consumatore - abituato ai ritmi di Internet e quindi impaziente di acquistare capi e accessori le cui immagini sono già in circolazione nel momento nel quale vengono presentati - e l'impostazione ancora tradizionale di molte aziende.

 

«Tutti devono rimettere in discussione i propri percorsi - ha aggiunto il numero uno del Gruppo Tod's -. Noi, per esempio, stiamo valutando di presentare nuovi prodotti ogni uno-due mesi, anziché restare ancorati al classico schema di una collezione ogni sei mesi».

 

Della Valle si è detto pronto a proiettarsi nei prossimi 20 anni, dopo un "pit stop" nel momento in cui la sua azienda ha raggiunto il traguardo dei 20 anni dalla quotazione in Borsa.

Non ha drammatizzato la défaillance della label Tod's, le cui vendite nel primo trimestre 2016 sono scese da 142,3 a 131,8 milioni di euro (-7,3% a cambi correnti e -8,3% a cambi costanti) e della società nel suo complesso, con ricavi passati da 257,7 a 249,6 milioni (-3,1% a cambi correnti e -4% a cambi costanti).

 

«Entro fine anno - ha precisato - ogni marchio della mia scuderia tornerà a crescere». Sulla Brexit ha minimizzato: «Non credo ci saranno impatti negativi a lungo termine. Il turismo a Londra potrebbe subire ripercussioni per tre mesi, ma essendo questa una città globale, la situazione è destinata a rientrare nella normalità».

 

Della Valle ha speso alcune considerazioni anche a proposito della sostenibilità, sulla quale la generazione dei giovani e giovanissimi è molto sensibile: «Stiamo assistendo a un vero cambiamento culturale». Alla luce di tanti stimoli e complessità, la ricetta secondo lui è solo una: «Bando alle chiacchiere: è il momento di darsi da fare» (nella foto dal sito governo.it, Diego Della Valle insieme a Matteo Renzi durante l'inaugurazione del Colosseo restaurato).

 

stats