STRATEGIE

Insieme contro la crisi: Braccialini lancia Together

Nell'escalation della crisi i multimarca sono i negozi che hanno sofferto di più, con chiusure anche eccellenti. Proprio per frenare l’emorragia e supportare i negozianti, Braccialini ha messo a punto un nuovo concept distributivo, pronto a debuttare in Italia e, se il test nella Penisola funziona, anche all’estero.

 

L’insegna si chiama Together, proprio perché fa leva sulla complementarietà di più etichette, seppur attive sotto lo stesso cappello aziendale. Parliamo dei quattro brand nell’orbita del gruppo fiorentino della pelletteria - l’omonimo Braccialini, Gherardini, Francesco Biasia e Amazonlife - per la prima volta insieme in spazi che puntano sull’espansione in affiliazione.

 

“Abbiamo pensato a un format con un basso costo di attivazione e di manutenzione, dal layout neutro e modulabile- racconta a fashionmagazine.it il direttore marketing Lorenzo Braccialini -. L’idea, rivolta in primis a punti vendita già nostri clienti, ha avuto subito un ottimo riscontro”.

 

Si tratta infatti di una manovra che consente al negoziante di rilanciare il proprio multimarca, mantenendo la molteplicità dell’offerta (che può contemplare anche una quota di prodotti alternativi a quelli del gruppo Braccialini, purché con articoli di pelletteria diversi dalle borse) ma assicurandosi i plus garantiti da un franchisor solido e dall’appeal internazionale.

 

Il primo negozio sarà a gestione diretta e aprirà i battenti a metà maggio a Roma Fiumicino, ma i successivi inaugureranno il network in franchising: “Entro l’estate avvieremo uno spazio a Sirmione - anticipa Braccialini - con l’obiettivo di arrivare a nove punti vendita entro il 2013”.

 

stats