STRATEGIE

Loro Piana dalla parte della vicuña: acquisizione in Argentina

 

L'utilizzo della pregiata vicuña rappresenta una delle eccellenze di Loro Piana: l'azienda biellese ha annunciato di aver rilevato il 65% di Sanin SA, realtà argentina che ha in uso un'area di 85mila ettari nella provincia di Catamarca e che possiede il diritto di tosa dei circa 6mila esemplari presenti in questo territorio.

 

Come specificano da Loro Piana, si tratta di animali che vivono in libertà, per i quali la tosa sistematica e controllata da veterinari, sotto l'egida della Cites (Convention on International Trade in Endangered Species), costituisce uno scudo contro i bracconieri, pronti a tutto pur di accaparrarsi il prezioso vello.

 

L'operazione si inserisce in un processo di controllo della filiera da monte a valle, all'insegna della tutela della qualità, che aveva già portato nel 2008 all'istituzione della riserva Franco Loro Piana nella zona di Lucanas in Perù. A poco più di quattro anni di distanza, il bilancio è più che positivo: il numero di animali è raddoppiato, raggiungendo quota 2mila, mentre è aumentata la domanda mondiale per questo tipo di prodotto, destinato comunque a un pubblico d'élite (si pensi che il totale annuo di fibra grezza ricavata non supera i 6-8mila chilogrammi, contro i 10 milioni del cashmere e i 500 milioni della lana).

 

"Siamo davvero orgogliosi dei risultati raggiunti - ha commentato Pier Luigi Loro Piana - che ci confortano sulla possibilità di realizzare il nostro sogno e poter ricontare un milione di piccoli camelidi sulle Ande". "L'acquisizione di Sanin SA - ha aggiunto Sergio Loro Piana - ci consentirà di proseguire nella tutela della specie". Non solo: come ha sottolineato l'imprenditore, rappresenta un modo per rendere più agevole la vita ai lavoratori locali e, parallelamente, "garantire qualità senza compromessi ai nostri consumatori finali".

 

Il gruppo piemontese ha archiviato il 2012 con un fatturato di 630 milioni di euro a cambi correnti, +13,1% rispetto all'anno precedente, di cui l'85% realizzato oltreconfine. Il canale retail, in costante sviluppo, può contare su 139 directly operated store.

 

stats