STRATEGIE

Malo torna a Milano Moda Donna e punta al raddoppio delle vendite

 

Il piano di Giuseppe Polvani per Malo è ambizioso: arrivare, alla fine del 2017, a 40 milioni di fatturato dai 25 milioni dell'anno scorso. L'imprenditore aretino, che insieme a tre soci nel 2010 ha rilevato la griffe dall’amministrazione straordinaria di It Holding, ha le idee chiare su come raggiungere l'obiettivo: potenziando il retail e ritornando a presidiare gli eventi chiavi del panorama moda, come dimostra la partecipazione dopo un lungo break a Milano Moda Donna

 

 

«Nel 2013 abbiamo raggiunto quota 25 milioni di ricavi, in crescita del 20% - rivela Polvani, presidente e a.d. - e abbiamo raggiunto il break even. Il 2014 per noi sarà un anno strategico, che ci vedrà riorganizzare l'attività distributiva: passeremo da un'attività principalmente diretta a una serie di accordi con partner, che ci porteranno a moltiplicare la nostra presenza all'estero». 

 

 

Malo, che nei prossimi tre/cinque anni conta di inaugurare tra le cinque e le dieci boutique l'anno, può contare attualmente su una rete di 30 monomarca di cui sette diretti (Milano, Roma, Cortina d’Ampezzo, Forte dei Marmi, Porto Cervo, Porto Rotondo e Marbella), mentre il wholesale pesa per il 50% sul giro d'affari, grazie a circa 250 clienti nel mondo. 

 

 

«L'Italia - dice Polvani - per il momento resta il nostro primo mercato e la boutique milanese di via della Spiga ha incrementato le vendite del 35% l'anno scorso. Ora il nostro obiettivo è puntare oltreconfine: per questo già nei prossimi mesi abbiamo in programma una serie di new opening nei prossimi mesi. A marzo debutteremo a Pechino, mentre a maggio sarà la volta di Taiwan». 

 

 

Le mire espansionistiche del marchio di maglieria non si limitano alla Cina:  il retail si focalizzerà anche sugli Usa dove, grazie alla partnership con Mosaicon, ai punti vendita di Aspen, Palm Beach e Beverly Hills si aggiungeranno una serie di nuove vetrine. 

 

 

Il piano industriale messo a punto da Evanthe, a cui il brand fa capo, non prevede solo investimenti sul fronte retail. «In questi anni - sottolinea il presidente e a.d. - ci siamo concentrati su quello che sappiamo fare bene, cioè la bella maglieria in cashmere».

 

 

La collezione maschile già da qualche stagione è presente a Pitti Uomo di Firenze, mentre la linea femminile, nella gestione Evanthe, finora non è mai stata presentata ufficialmente agli addetti ai lavori. «Debuttiamo con l'autuno-inverno 2014/2015 - conclude - perché solo ora ci sentiamo maturi. Parteciperemo a Milano Moda Donna, dove organizziamo una presentazione nella nostra showroom milanese di via Tasso» (nella foto, il monomarca Malo a Beverly Hills). 

 
stats