STRATEGIE

Piquadro accelera nel retail: poker di opening in Cina

Export & retail: sono queste le due parole chiave che faranno da filo conduttore all’espansione di Piquadro nei prossimi anni. Con un totale di 96 store, di cui 38 all'estero, la griffe di pelletteria avanza soprattutto in Cina, con quattro nuovi opening. Ne parla il presidente e ceo Marco Palmieri.

 

“Il canale dei negozi monomarca è cresciuto molto nel 2012 e crescerà anche nel 2013, mentre il wholesale continua a soffrire moltissimo”, dice a fashionmagazine.it l'imprenditore al timone del marchio, 40,5 milioni di euro di fatturato nei primi nove mesi del fiscal year. Una tendenza che ha convinto il brand ad avviare un’importante riorganizzazione e riqualificazione distributiva, tutta a favore del network retail: “Nel 2012 abbiamo tagliato circa 200 multimarca e quest’anno toccherà a un altro centinaio” precisa Palmieri, che ricorda come invece i risultati degli store diretti e in franchising siano stati molto positivi, anche nel primo quarter del 2013, complice un approccio più scientifico e analitico alle vendite e alle abitudini d’acquisto dei consumatori.

 

“Le soddisfazioni più importanti stanno venendo dai Paesi dell’Est, Russia in primis - sottolinea l’imprenditore - dove sono attivi otto store in franchising. Ma anche Hong Kong e Taiwan non sono da meno”. Ora l’altra importante scommessa è in Cina Mainland, dove Piquadro - presente in loco da circa tre anni - ha deciso di investire senza intermediari: dagli attuali quattro negozi entro l’autunno si passerà infatti a otto, con un poker di aperture a Chongqing, Beijing, Shenyang e Chengdu. Spazi che nel concept replicheranno il layout di Parigi, ultimo opening del marchio, approdato lo scorso febbraio in rue Saint-Honoré con un monomarca progettato dall’architetto Karim Azzabi. Il valore aggiunto? Una shopping experience high-tech oriented, grazie a una speciale applicazione per iPhone che permette di mostrare sul videowall tutte le caratteristiche dei vari articoli, le varianti di colore e i test di qualità dei prodotti.

stats