STRATEGIE

Primadonna Collection: con lo store di Arese partono nuove sfide. E non si ferma l'escalation di vendite

L'avvio di una boutique di 180 metri quadri dal concept innovativo all'interno deIl Centro di Arese è solo uno dei progetti in corso per Primadonna Collection. Il marchio pugliese di calzature femminili, proiettato verso l'ampliamento dell'offerta all'abbigliamento, cresce a doppia cifra. «Nel 2016 - assicura il patron Valerio Tatarella - faremo ancora meglio».

 

Il monomarca inserito all'interno del nuovo shopping center alle porte di Milano si avvale di un layout particolare: la pianta "basilicale" crea un percorso all'interno del punto vendita, caratterizzato da cromie lucide in bianco e nero, superfici specchiate, studiati giochi di luce e pareti dove, oltre alle scarpe, fanno bella mostra di sé abiti di tendenza.

 

Una novità assoluta sono i camerini di prova, una "dichiarazione di intenti" per un brand che finora ha lavorato prevalentemente sul footwear e gli accessori, ma per il quale la parte "clothing" sta diventando sempre più importante.

 

A quasi due settimane dall'opening, Valerio Tatarella è soddisfatto. «Le previsioni positive sono state confermate - dice -. Essere inseriti in un polo commerciale strategico di grande interesse come quello di Arese rappresenta per noi un passo significativo: contiamo per questo store di raggiungere ricavi per 1,2 milioni di euro nel giro di 12 mesi».

 

Dopo un 2015 intenso, che ha visto fra le tappe più importanti l'opening in settembre del primo flagship parigino (uno spazio di circa 150 metri quadri) e l'avvio di una sede operativa a San Giuliano Milanese, l'imprenditore annuncia «grandi novità» per il 2016, senza per ora entrare nel dettaglio.

 

Di certo c'è che il fatturato è in costante aumento. «L'anno scorso - informa Tatarella - abbiamo registrato un valore del sell out pari a 134 milioni di euro (+20% sul 2014). Ma contiamo di correre ancora più forte e di mettere a segno un +26% nel nuovo fiscal year».

 

L'incidenza dell'estero sul giro d'affari sfiora il 10%, con Spagna, Lussemburgo e Francia in pole position. «Al momento - conclude il numero uno di Primadonna Collection - quello che ci preme di più è rafforzare il presidio del mercato francese. Il negozio di rue de la Chaussée d'Antin nella Ville Lumière fa parte di una strategia di più ampio respiro su questo territorio» (nella foto, il negozio Primadonna Collection all'interno de Il Centro di Arese).

 

stats