STRATEGIE

Salco pronta al rilancio con i nuovi piumini high-tech

Lo storico brand empolese specializzato in piumini donna si rinnova. Il piano di rilancio include una nuova strategia commerciale, l'implementazione di una politica di marchio e una decisa ridefinizione del prodotto. Obiettivo: competere con una collezione più internazionale e crescere sia in Italia che all'estero.

 

Sul fronte distributivo, il "new deal" si innesterà su una riorganizzazione della rete vendita sul mercato domestico e straniero, con la copertura in tempi rapidi di tutto il territorio nazionale e l'inserimento di nuovi agenti nei principali Paesi Ue, con un focus su Francia e Germania, oltre al potenziamento delle principali aree di esportazione, come Russia, Giappone, Usa e Corea.

 

Piattaforma per agevolare i contatti con il trade sarà la showroom milanese, in via Montenapoleone, che aprirà i battenti a gennaio.

 

Altro capitolo, la comunicazione. L'obiettivo è aumentare la brand awareness di Salco, puntando in primis sugli operatori del settore e spostando l'attenzione, in un secondo momento, sul consumatore finale.

 

Last, but not least, il prodotto, fulcro del processo di rinnovamento del marchio. Pur mantenendo inalterata la qualità dei propri piumini - realizzati interamente in Italia - Salco scommette su una profonda ridefinizione dei capi, anche grazie a nuove collaborazioni esterne, con figure specializzate nel settore dei piumini e dei capispalla in generale. Il bersaglio da centrare è la messa a punto di un'offerta più contemporanea e dall'allure internazionale.

 

La prima collezione del nuovo corso, al via per l'autunno-inverno 2014/2015, sarà composta da una cinquantina di modelli e sarà caratterizzata da un maggiore orientamento high-tech: "Da specialista nella protezione della pioggia con gli impermeabili - spiega una nota - l'azienda diventa specialista nella protezione dal freddo con i piumini". I capi saranno esclusivamente in piuma d'oca, con differenti coefficienti di peso e quindi di calore. Tre le linee: Basic (piumini extra light e molto caldi), Mix (con combinazioni di materiali e un forte contenuti fashion) e Luxury (con inserti in pelliccia, ricami e applicazioni in materiali speciali, nella foto).

 

Salco - fondata da Ricciotti Salvadori nel 1951 a Empoli, all'epoca "patria" dell'impermeabile italiano, e oggi guidata dalla terza generazione della famiglia -prevede di passare dal fatturato 2012 di 2,5 milioni di euro (realizzato per il 37% in Italia e per il 63% all'estero) a un giro d'affari in tre anni (2016) di circa 5 milioni.

 

stats