STRATEGIE

Tre fondi in fila per Golden Goose. Per vincere Carlyle si affida a Giorgio Presca

Spenti i riflettori sull'evento di Pitti Uomo, si torna a parlare di Golden Goose per un nuovo passaggio di proprietà. L'azionista Ergon Capital avrebbe ricevuto diverse manifestazioni di interesse tra cui quella di Carlyle, il private equity americano guidato da Marco De Benedetti, che avrebbe incaricato l’ex-a.d. di Geox, Giorgio Presca, di seguire il dossier.

 

Secondo indiscrezioni di stampa pubblicate sulla stampa finanziaria, le offerte vincolanti sarebbero attese per il prossimo 10 febbraio, ma già trapelano i nomi dei principali concorrenti: oltre a Carlyle, ci sarebbero anche General Atlantic e Permira, più forse qualche altro gruppo finanziario.

 

Il fondo Usa, secondo rumors, sarebbe visto come avvantaggiato nella corsa all'acquisizione di Golden Goose e avrebbe chiesto a Presca, che conosce bene il settore, di aiutare il team di Carlyle a strutturare l’offerta finale.

 

Il prezzo finale dell’asta per conquistare Golden Gooose potrebbe aggirarsi sui 400 milioni di euro.

 

Ergon Capital aveva acquisito la maggioranza del brand di accessori e abbigliamento nel 2015. All'epoca i dati finanziari dell’operazione non erano stati resi noti, ma si parlava di una valorizzazione di Golden Goose di 100 milioni di euro, cinque volte l’investimento fatto nel gennaio 2013 dal fondo Dgpa, precedente azionista di maggioranza.

 

 

 

 

stats