STRATEGIE

Umbro rilancia in Italia con NewAge

Debutterà con l'autunno-inverno 2018/2019 la prima collezione realizzata da Umbro Italy, frutto del sodalizio tra il marchio inglese più antico del mondo del calcio e l'azienda pugliese NewAge, con la quale è stato siglato un accordo di master license per il nostro Paese.

 

Annunciata qualche mese fa, l'intesa entra ora nel vivo, proiettando il brand britannico fondato nel 1924 dai fratelli Humphreys verso obiettivi ambiziosi in Italia. «Puntiamo a un fatturato che raggiunga almeno il 50% di quello realizzato da NewAge nel 2017 (pari a oltre 16 milioni di euro, ndr) e vogliamo diventare presto il primo brand del Sud e il terzo nazionale nell'ambito di riferimento. Possiamo contare su un'ottima squadra, che vanta notevoli esperienze nello sportswear» spiega Luigi Germinario, general manager di Umbro Italy.

 

L'amministratore unico di NewAge, Giuseppe Magno, sottolinea come «la nostra realtà abbia raggiunto maturità e solidità tali, da poterci permettere di affacciarci ad altri segmenti della moda, oltre a quelli che già presidiamo».

 

Con quartier generale a Corato, in Puglia, l'azienda ha celebrato nel 2017 i suoi primi 20 anni registrando ricavi in crescita e un totale di circa 6 milioni di capi messi sul mercato, con importanti marchi in licenza - Diadora, Laura Biagiotti e Paul Martin, solo per citare alcuni nomi - nei comparti underwear, beachwear e homewear.

 

«L'abbigliamento sportivo - aggiunge Magno - ci ha sempre affascinato e più volte abbiamo pensato di fare questo passo. Ora siamo pronti, grazie alla forza di un brand storico e di caratura mondiale come Umbro».

 

«Siamo certi del fatto che ben presto Umbro tornerà a essere di riferimento anche nella Penisola, con un focus sul calcio ma non solo, in base a una strategia trasversale che spingerà le leve dei canali distributivi, del prodotto e del target giusto di consumatori» conclude Francesco Montanaro, country manager di Umbro Italy.

 

Di proprietà del fondo newyorkese Iconix Brand Group, la label d'oltremanica ha vestito più volte i calciatori della nazionale, tra cui quella campione nel mondo nel 1966: un'edizione in cui 15 squadre su 16 indossarono Umbro. Tra i calciatori, hanno scelto Umbro il pallone d'oro 2011 Michael Owen e l'attaccante della Premier League, Alan Shearer. Tra i club sono da citare il Manchester United nel 1999 e il Liverpool, campione d'Europa nel 1984.

 

Quanto a NewAge, è stata creata nel settembre 1997 da Giuseppe Magno insieme alla moglie Maria Grazia Fortunato (nella foto). Un anno chiave è stato il 2004, sia per un cambio societario - da Sas a Srl -, sia per l'inizio di una serie di collaborazioni con partner internazionali. Nel 2016 NewAge si è trasformata in Spa, in vista di nuove sfide.

 

stats