Scenari

Ynap prevede una crescita del 17-20% l'anno

Yoox Net-a-Porter Group (Ynap) ha presentato il piano strategico da qui al 2020. Stimando un enorme potenziale derivante dal mercato delle vendite di lusso online, l'e-tailer quotato prevede un incremento annuale dei ricavi tra il 17% e il 20% (a cambi costanti).

 

Si tratta di tassi superiori al +15% annuale previsto per il mercato dei beni personali di lusso nei prossimi cinque anni (fonte: Bain & Company) .

 

«Abbiamo piani ambiziosi - commenta il ceo Federico Marchetti (nella foto di Nikolai von Bismarck) - per crescere più rapidamente rispetto al mercato del lusso online, da leader attraverso il mobile. Sono sicuro che entro il 2020 non solo potremo contare su cinque anni di forte crescita dei ricavi e della redditività, ma avremo posizionato Ynap tecnologicamente all’avanguardia nell’innovazione anche per il decennio successivo».

 

Si stima che l'ebitda adjusted possa salire in un range tra l'11% e il 13%. Entro il 2020 gli investimenti in conto capitale dovrebbero inoltre progressivamente diminuire, intorno al 4%-5%, «a seguito del completamento degli investimenti previsti per l’integrazione». Il flusso di cassa è atteso positivo dal 2018.

 

Per ottenere queste performance, l'azienda del luxury fashion e-commerce punterà sull'incremento della conversione delle visite dei clienti, nonché su «maggiori engagement e fidelizzazione», grazie a una rapida transizione al mobile.

 

Un’offerta unica nel suo genere, strategie di marketing personalizzato, contenuti creativi e un servizio impeccabile permetteranno di ampliare la base clienti ad alto valore.

 

A livello di assortimenti, Ynap si prepara a debuttare nell’alta gioielleria e dell'orologeria per quanto riguarda il business In-Season, il cui giro di affari stimato è di 100 milioni di euro.

 

Nel business Off-Season è in programma il lancio di private label, che per il 2020 dovrebbero arrivare a rappresentare il 10% delle vendite della divisione.

 

La società quotata alla Borsa di Milano punta inoltre all'espansione internazionale - con la completa localizzazione nel Medio Oriente nel 2018, un'ulteriore espansione in Cina e nel resto dell’area Apac -, oltre al rafforzamento della posizione di leadership negli Stati Uniti.

 

A oggi Ynap conta 2,5 milioni di clienti attivi nel mondo ed è attiva nel business dei multimarca In-Season con piattaforme come Net-A-Porter e Mr Porter (di cui sarà lanciata la own label) e in quello dei multimarca Off-Season con web store come Yoox e The Outnet.

 

Le attività di progettazione, realizzazione e gestione di web store monomarca per i brand della moda prevede l'integrazione nelle suite di servizi ad alto valore aggiunto, tra i quali i data insights, app native, progetti digitali e creativi e contenuti editoriali.

 

Nell'elaborare il piano strategico quinquennale, Ynap ha incluso le potenziali conseguenze della Brexit. Il gruppo prevede un impatto neutro sulla profittabilità, per effetto del deprezzamento della sterlina rispetto all’euro e fa sapere che sta assumendo nuovo personale, espandendo il suo quartier generale di Londra, a conferma dell'impegno a mantenere una presenza in Regno Unito.

 

In chiusura di seduta il titolo Ynap registra un +3% circa a Piazza Affari, a 20,7 euro per azione, mentre l'indice Ftse Mib accusa un calo oltre il 2%. Tuttavia, nell'ultimo mese, le azioni hanno perso il 16% del proprio valore, mentre in un anno il prezzo è sceso del 28%.

 

stats