Sconti

Saldi invernali: nei primi giorni è andata meglio del previsto

Il primo weekend dei saldi invernali - contrariamente a quanto successo lo scorso anno - ha registrato un successo inaspettato. Secondo FederModaMilano nel capoluogo lombardo l’incremento è stato del 5% (+8% sabato). In generale in Italia l’aumento ha oscillato tra il 5 e il 20%.

 

“Speriamo che questo dato positivo si confermi anche nei prossimi giorni” ha commentato Renato Borghi, alla guida di Federazione Moda Italia e di FederModaMilano.

 

In base alle stime dell’Ufficio Studi Confcommercio, durante il periodo di sconti ufficiali ogni famiglia spenderà 359 euro per l’acquisto di capi d’abbigliamento e accessori (150 euro a persona), per un totale di 5,6 miliardi di euro (6,1 miliardi di euro nel 2012), pari al 18% del fatturato annuo del settore.

 

A Milano, invece, dove le stime sono sempre superiori alla media nazionale, si pronostica una spesa media a persona di circa 176 euro, in calo del 9% rispetto ai saldi invernali 2012. Il

62% delle famiglie meneghine comprerà in saldo.

 

“Questa  stagione è stata fortemente negativa, anche se le promozioni, effettuate in via sperimentale in Lombardia, hanno dato qualche possibilità agli operatori commerciali di tirare il fiato e ai consumatori di scegliere, tra i possibili regali di Natale, pure i prodotti di moda, abbigliamento, calzature, pelletteria, accessori e articoli sportivi” ha precisato Borghi.

 

stats