Semestrali

Fast Retailing alza le stime dopo i risultati a sei mesi

Nel primo semestre fiscale Fast Retailing ha realizzato 65,4 miliardi di yen di profitti (circa 503 milioni di euro), in aumento del 13% rispetto allo stesso periodo dello scorso anno. Il gruppo che controlla la catena Uniqlo (nella foto alcuni modelli) ha alzato le stime per l'intero anno a 91,5 miliardi di yen (+27,7% su base annua), dai precedenti 87 miliardi.

 

Nei sei mesi il colosso della distribuzione giapponese ha messo a segno anche un +5,3% degli utili operativi, a 96,6 miliardi di yen, mentre i ricavi sono saliti del 17% a 614,8 miliardi.

 

Sulla base di queste performance e tenuto conto dell'indebolimento dello yen verso le valute dei mercati di riferimento, Fast Retailing ha rivisto al rialzo anche le previsioni sulle vendite del fiscal year, che termina a fine agosto: 1,1 trilioni di yen (+18,8% rispetto all'anno prima), dagli 1,07 previsti inizialmente.

 

Sempre nel semestre ogni marchio in scuderia ha mostrato un'accelerazione. Uniqlo ha realizzato un +6,2% del fatturato in Sol Levante e un +54% all'estero e gli altri brand (tra questi Theory, Princesse Tam Tam, Comptoir des Cotonniers e J Brand) sono saliti, nel complesso, del 27,8%.

 

stats