Semestrali

Hermès: margini record a metà esercizio

Nel primo semestre il risultato operativo di Hermès si è attestato a 931 milioni di euro, in aumento del 13% rispetto a un anno prima. L'operating margin ha raggiunto il 34,3% delle vendite, dal 33,9% precedente: il più alto nella storia del gruppo del lusso.

 

Il periodo termina con un utile di consolidato di 605 milioni, in aumento dell'11% rispetto al primo semestre 2016.

 

Come anticipato lo scorso luglio, i ricavi sono saliti a 2,7 miliardi di euro (+11% a cambi correnti, +10% a cambi costanti), per effetto delle performance positive di tutti i mercati di riferimento, Asia in primis (+14% escluso il Giappone, che ha registrato un +3%). Le vendite like for like sono aumentate dell'8,3%.

 

Il gruppo guidato da Axel Dumas prevede nel medio termine una crescita del giro d'affari a cambi costanti, ma precisa che i risultati di giugno beneficiano di un impatto positivo dovuto alle operazioni di hedging sui cambi, che non è detto si ripeterà in tutto l'anno.

 

Nei sei mesi Hermès ha assunto 200 nuovi addetti. A fine giugno l'organico contava oltre 13mila impiegati di cui più di 8mila in Francia.

 

stats