Semestrali

Luxottica cresce e rinnova con Chanel

Il gigante dell'eyewear Luxottica archivia il secondo trimestre con un giro d'affari di 2 miliardi di euro, in aumento del 2% rispetto allo stesso periodo del 2013 (+7% a cambi costanti). L'utile operativo ha registrato un +9,5% a 396 milioni.

 

L'utile netto del quarter si è invece attestato a 235 milioni, in salita dell'11%. Su base semestrale i ricavi del gruppo veneto hanno raggiunto i 3,9 miliardi di euro, in aumento dello 0,5% (+5,6%) a cambi costanti. L'ebit ha registrato un +4,7% a 666 milioni e i profitti un +5,8% a 393 milioni.

 

 «L’incremento della redditività - ha commentato il ceo Andrea Guerra - continua a essere una priorità del gruppo, mentre procediamo sulla strada di una sostenuta crescita del fatturato e dell'espansione del business in nuovi canali e mercati. Continua a migliorare la nostra generazione di cassa, il che consolida la nostra capacità di cogliere le opportunità di crescita ovunque si presentino». «L’inizio del terzo trimestre - anticipa - conferma un trend di crescita solidoe bilanciato nelle diverse aree di business e geografie. Guardando ai prossimi mesi, entriamo con fiducia e ottimismo nella seconda metà del 2014. Dall’inizio dell’anno a oggi abbiamo posto basi solide per una crescita ancora più robusta. Riteniamo anche che l’effetto negativo del contesto valutario si stia riducendo progressivamente, grazie ad una più favorevole base di comparazione delle principali valute».

 

In concomitanza con la pubblicazione della semestrale, Luxottica ha reso noto di avere rinnovato il contratto di licenza che la lega alla griffe francese Chanel fino al dicembre 2018 (nella foto, un modello visto alle sfilate parigine per l'autunno-inverno 2014/2015).

 

stats