Semestrali

Luxottica ritocca al ribasso le stime sul 2016

Il Gruppo Luxottica chiude il primo semestre con un fatturato in crescita dell'1,1% a 4,72 miliardi di euro (+3,5% a cambi costanti), mentre l'ebit è in calo dell'8,2% a 788 milioni e l'utile netto segna un -5,8% a 476 milioni.

 

Su base adjusted, il risultato netto del gruppo dell'occhialeria ha registrato una leggera crescita (+1,3%), dopo il - 0,7% dei ricavi a cambi correnti e il -2,5% dell'utile operativo.

 

«Nei primi sei mesi dell’anno - commentano il presidente esecutivo Leonardo Del Vecchio e Massimo Vian, a.d. Prodotto e Operations - abbiamo continuato a crescere nonostante il contesto macroeconomico sempre più volatile e incerto, il grande lavoro di semplificazione organizzativa e di rigore nelle politiche commerciali, e gli importanti investimenti strutturali. Scelte coraggiose che non si riflettono ancora nei risultati di breve. La qualità della crescita, già visibile nell’eccezionale generazione di cassa e nell’aumento dell’utile, rimane per tutti noi la priorità».

 

«La performance del secondo trimestre - precisano - ha risentito delle avverse condizioni atmosferiche fino a giugno inoltrato e delle azioni di pulizia della nostra distribuzione, in particolare nel mercato americano».

 

I numeri risentono dell'incidenza degli oneri straordinari tra i quali i costi di riorganizzazione e ristrutturazione e di spese non ricorrenti legate all'uscita, lo scorso gennaio, del co-ceo Adil Khan, all'integrazione Oakley e ad accantonamenti legali.

 

Gli analisti interpellati da Reuters si aspettavano ricavi semestrali pari a 4,73 miliardi e un ebit adjusted di 845 milioni.

 

Luxottica prevede di chiudere il bilancio 2016 con un fatturato in crescita tra il 2% e il 3% a cambi costanti e un incremento dell'utile operativo adjusted e dell'utile netto adjusted allineato alla crescita del giro d'affari.

 

In marzo il gruppo bellunese aveva indicato un obiettivo di ricavi in aumento tra il 5% e il 6% a cambi costanti, con un moltiplicatore pari o superiore a 1,5 volte a livello di ebit e utile netto.

 

stats