Semestrali

Ovs: +4,7% i ricavi e la quota di mercato supera il 7%

Il cda di Ovs ha approvato la semestrale: +4,7% le vendite nette, +10,9% l'ebitda e la quota di mercato nel fast fashion in Italia sale di 50 punti base al 7,2%.

 

Nei primi sei mesi terminati il 31 luglio il fatturato del retailer si è attestato a 640,1 milioni di euro e il margine operativo lordo a 75,1 milioni di euro. L'insegna Ovs, in particolare, ha mostrato un incremento del giro d'affari del 4,3% (a 539 milioni) mentre Upim ha rivelato un ritmo più sostenuto: +7,2% (a 101 milioni).

 

L'ebit globale ha totalizzato 51 milioni (+14,8%) e l'utile è stato pari a 30,8 milioni (+26,9% rispetto al primo semestre 2015).

 

Nel periodo il gruppo di Mestre ha esteso il perimetro distributivo con 12 nuove aperture full format a gestione diretta e 58 nuovi negozi prevalentemente in franchising dedicati al segmento kid.

 

Ora Ovs guarda all'estero: pochi giorni fa ha annunciato l'acquisizione di una quota di minoranza della società veicolo Sempione Retail che sta per lanciare un'Opa sul retailer svizzero Charles Vögele. «Si tratta di un’importante opportunità commerciale per l’internazionalizzazione del marchio Ovs - sottolinea il ceo Stefano Berlado - a fronte di un limitato impegno finanziario di 14,1 milioni di franchi svizzeri da parte del gruppo».

 

«Riteniamo che la validità della nostra strategia, evidenziata dalla forte crescita degli ultimi anni, continuerà ad assicurare una crescita sostenibile e remunerativa per i nostri azionisti», ha concluso Beraldo.

stats