Semestrali

Ricavi di Tod's in calo del 3%. Della Valle prudente sullo sviluppo retail

Tod's archivia la prima metà dell'anno a 497,6 milioni di euro di ricavi, in flessione del 3,4% rispetto allo stesso periodo del 2015. «I dati - commenta il presidente e ceo Diego Della Valle - riflettono un contesto ancora caratterizzato da instabilità e incertezza».

 

«In questo scenario - aggiunge l'imprenditore marchigiano - il nostro piano di sviluppo prosegue con investimenti in prodotti sempre più innovativi e in una strategia di marketing e comunicazione importante, su tutti i canali. Allo stesso tempo, il piano di razionalizzazione e contenimento dei costi sta dando buoni risultati».

 

Della Valle parla anche di prudenza nello sviluppo della rete distributiva. «Vengono prese in considerazione - precisa - solo location particolari e necessarie: il nostro obiettivo primario è la crescita organica».

 

Nel primo semestre, ricavi del marchio Tod's sono scesi del 7% a 282,5 milioni di euro. A oggi non si sa nulla di eventuali new entry, dopo l'uscita di scena di Alessandra Facchinetti, per tre anni direttore creativo della linea donna. Di certo hanno fatto discutere le affermazioni di Della Valle allo scorso Luxury Summit de Il Sole 24 Ore. «Lo stilista nel senso classico - ha detto - non serve più. Tranne in alcuni casi, credo sia diventato un rallentatore dei progetti».

 

Vendite in diminuzione anche per Hogan (-2,5%), mentre accelerano Roger Vivier (+6%) e Fay (+8,8%).

 

A livello di mercati, deludenti soprattutto le Americhe (-6%) e la Greater China (-9,5%). In Europa il gruppo ha perso l'1,7% e sul mercato domestico ha registrato un -2,7%.

 

stats