Sostenibilità

Candiani: con SavetheWater di Canepa denim italiano sempre più pulito

Anche Candiani, sulla stessa lunghezza d'onda di Italdenim, utilizzerà su licenza il brevetto SavetheWater-Kitotex per realizzare un denim sempre più sostenibile. Da oggi i due terzi della produzione di tele indigo made in Italy saranno realizzati con il procedimento sviluppato da CanepaEvolution, che assicura enormi risparmi di acqua (-90%) ed energia (-60%).

 

Il brevetto sfrutta le proprietà del Chitosano, sostanza di origine naturale, atossica, biocompatibile e biodegradabile, ottenuta dalla chitina contenuta nello scheletro esterno dei crostacei. Partendo da questi presupposti CanepaEvolution, incollaborazione con il Cnr-Ismac di Biella, ha ideato il brevetto Savethewater-Kitotex.

 

Come certificato da Bureau Veritas e dall'Associazione Tessile e Salute, emanazione del Ministero della Salute, si tratta di un procedimento che consente di ridurre i consumi di acqua fino al 90% e di energia elettrica fino al 60%, oltre alla non immissione di CO2 e alla totale eliminazione dell'alcool polivinilico (Pva), sostanza tutt'oggi molto usata nel settore tessile a livello internazionale, definibile come plastica disciolta, quindi invisibile, che ogni giorno si accumula e viene dispersa nell'ambiente marino.

 

Candiani Denim condivide l'utilizzo di questo brevetto con un'altra realtà italiana del settore, Italdenim. Insieme le due aziende, entrambe con sede in Lombardia, coprono i due terzi della produzione di denim made in Italy. Ciò comporterà il significativo impatto industriale del brevetto SavetheWater-Kitotex

 

Sottolineando l'impegno del Gruppo Canepa in direzione della sostenibilità, la presidente, Elisabetta Canepa, cita i dati comunicati da Italdenim che «grazie all’utilizzo del nostro brevetto, ha conseguito su base annua rilevanti risparmi: 60 milioni di litri di acqua calda, circa 60 tonnellate di alcool polivinilico (PVA), circa 40 tonnellate di fissatori e simili. Sono certa che, per il peso e l’autorevolezza che Candiani Denim e Italdenim hanno nel loro settore, la sensibilità e l’impegno eco-sostenibile dell’intero mondo del fashion made in Italy troveranno un significativo impulso».

 

«L'applicazione del Chitosano - è il commento di Alberto Candiani, global manager di Candiani Denim - si è dimostrata complementare ad alcune esclusive tecnologie di tintura e finissaggio che abbiamo sviluppato negli ultimi anni. Grazie a queste combinazioni innovative possiamo creare un denim 2.0, dove il rivoluzionario e necessario risparmio di acqua e di energia accompagna lo sviluppo di tessuti dall'aspetto sofisticato, colori più ricchi e brillanti, conferendo un'incredibile versatilità ai successivi trattamenti su capo, quali i più efficaci e "puliti" eseguiti con laser e ozono, per completare l'efficienza dell'intero processo».

 

stats