Stati di crisi

Mabro: via libera al concordato. Continua il presidio delle lavoratrici

Ok al concordato in bianco per la Mabro di Grosseto. Come si apprende dai media locali, il giudice ha concesso alla società in difficoltà 120 giorni di tempo per presentare la documentazione. Intanto continua il presidio delle lavoratrici: la scorsa notte sei di loro hanno dormito in fabbrica.

 

Intervenute ieri sera in Tv, al programma Piazza Pulita di La7, le donne dipendenti dell’azienda guidata da Andrea Barontini (lo stesso che in marzo ha ottenuto il concordato per l'azienda di famiglia, il lanificio Marcolana) hanno manifestato la loro disperazione per il mancato pagamento di cinque mesi di stipendio e per il disinteresse della Regione Toscana, che nel 2011 aveva scelto Barontini per il rilancio di una realtà già in crisi. La soluzione migliore, a loro avviso, sarebbe l'amministrazione straordinaria e non il concordato in bianco. Prevista nel tardo pomeriggio una riunione delle maestranze.

 

stats