Stati di crisi

Marithé + François Girbaud va in liquidazione

La griffe francese Marithé + François Girbaud, da tempo in difficoltà finanziarie, è stata messa in liquidazione dal Tribunale del Commercio di Parigi. Chiusi otto negozi, cinque dei quali nella Ville Lumière, e tagliati 80 posti di lavoro.

 

Come emerge dai media d'Oltralpe, martedì scorso i giudici hanno deciso per la liquidazione di tre aziende che si occupavano della distribuzione e produzione della label: Carvatatakiller, Sabatoun e Mfg Services.

 

Tuttavia, diverse boutique in franchising in Francia, a Londra e Casablanca resteranno aperte e si sa che il presidente della società Denis Noharet (nominato in giugno) sta valutando un potenziale progetto di rilancio del marchio con i fondatori, Marithé Bachellerie e François Girbaud, e con un gruppo straniero il cui nome non è stato precisato. L'accordo con il licenziatario indiano Fibres & Fabrics International, siglato nel giugno 2012, è però giunto al termine: la collezione per la primavera-estate 2014 non sarà realizzata. 

 

stats