Strategie

Alibaba investe su Mei.com (che vende in Cina il lusso da Armani a Zegna)

Alibaba accelera sul lusso. Forse stanco di essere accusato di contraffazione dalle griffe del lusso, il colosso cinese dell'e-commerce ha scelto di approfondire le logiche della vendita online a prezzi scontati dei big brand della moda e per questo ha investito oltre 100 milioni di dollari in Mei.com, website focalizzato sui beni di fascia alta.

 

La notizia è stata diffusa dalla società stessa, che però non ha fornito i termini finanziari dell'operazione. «La stretta collaborazione con Mei.com su una vasta selezione di marchi di lusso completerà la selezione esistente di Tmall.com (piattaforma business to consumer di Alibaba) di beni di lusso a prezzi accessibili per i consumatori cinesi», ha dichiarato la compagnia cinese con sede a Hangzhou (nella foto gli headquarters).

 

Ogni mattina alle 9, Mei.com ospita "flash sales" di 280 griffe del lusso internazionali, tra cui Armani, Zegna, Michael Kors, Trussardi, Roger Vivier, Versace, Longchamp.

 

Meno di due mesi fa Kering, gruppo francese proprietario di diversi grandi brand del lusso e della moda, ha avviato negli Stati Uniti una causa legale contro Alibaba, accusando il colosso cinese dell'e-commerce di non fare il possibile per evitare la vendita di prodotti contraffatti sulle sue piattaforme di vendita online.

 

 

stats