Strategie

Antonelli Firenze prevede una crescita oltre il 20%, trainata dall'export

Il marchio di womenswear Antonelli Firenze, che ieri ha presentato la collezione spring-summer 2018 nella showroom di via Tortona, fa piani ambiziosi. Per la fine del 2017 il fatturato dovrebbe raggiungere i 13 milioni mentre nel 2018 l'obiettivo è superare i 16 milioni (+23% circa).

 

L'azienda che controlla il marchio (la Gossip, fondata da Enrica e Roberta Antonelli) si ispira a una femminilità «easy chic» nella nuova linea. Il target di riferimento è una donna «sportiva, happy, di età indefinita» e i capi «potrebbero entrare ugualmente nell’armadio di una madre e di sua figlia».

 

Con questo mood la label punta anche ai mercati esteri. «A oggi - spiega il management - una delle aree di riferimento è l'Europa continentale, soprattutto Nord Europa, con in testa la Germania. Un mercato che in breve tempo sta mostrando un vigoroso trend di crescita è invece il Giappone».

 

«A fine 2017 - anticipano i vertici - prevediamo un fatturato di 13 milioni di euro mentre nel 2018 l'obiettivo è superare i 16 milioni (+23% circa), con una quota di export che dovrebbe salire dal 65% al 75%. I dati di crescita relativi alla collezione primavera-estate 2018 permettono di ipotizzare inoltre un notevole incremento dell'ebitda del prossimo esercizio e nuovi investimenti».

 

Tra i progetti allo studio c'è l'apertura del primo monomarca a Milano. Intanto Antonelli Firenze continua a strutturarsi: dopo la costituzione di un nuovo ufficio stile e la nomina di Christian Capozzo a sales manager, sta per essere inserita una nuova figura, quella del direttore della produzione.

 

stats