Strategie

Calvin Klein: parte il rebranding della linea bridge

Il brand ck Calvin Klein, che sigla la linea bridge di Calvin Klein, ha ormai i giorni contati. Per connotare la collezione dal mood urban, la fashion house americana controllata da Pvh userà una Calvin Klein platinum label, che debutta con la collezione estate 2013 di orologi e gioielli (nella foto, prodotti da Swatch).

 

Dall'acquisizione di Warnaco - già licenziatario mondiale di Calvin Klein Jeans e proprietario dei marchi Calvin Klein per alcuni segmenti come intimo e pigiami - Pvh ha sempre pensato di riunificare le linee sotto un'unica "casa" ("The House of Calvin Klein"), così da svilupparne al meglio il potenziale, secondo però una visione globale. In quest'ottica rientrano le novità per la linea più sportswear oriented, che sarà riposizionata dando maggiore enfasi alla qualità e al valore aggiunto e che si distinguerà per la silhouette moderna, i tessuti innovativi e l'uso del colore.

 

La direzione creativa dell'abbigliamento Calvin Klein platinum label resterà in capo a Kevin Carrigan, il global creative director di tutte le collezioni Calvin Klein. Ulrich Grimm, già direttore creativo di tutti gli accessori Calvin Klein, continuerà invece a seguire il design di borse e piccola pelletteria. La collezione bridge vanta un team dedicato in Europa, presso Pvh International, che si inserisce nella precedente struttura organizzativa e commerciale di Pvh. Al vertice ci sono Daniel Grieder, ceo di Tommy Hilfiger Europe e Pvh Europe e Michael Arts, head of sales, merchandising & brand management di Calvin Klein Europe.

 

In Asia e Giappone, in collaborazione con i licenziatari Club21 e Onward Kashiyama, il rebranding partirà con la primavera 2014, anche se gli opening di monomarca asiatici previsti per quest'anno avranno già il nuovo brand. Dopo l'Oriente sarà la volta dell'Europa, nonostante una sorta di anticipo sia avvenuto lo scorso mese a BaselWorld 2013, con la presentazione della nuova linea di orologi e gioielli.

 

L'architettura della maison americana comprenderà così tre distinti marchi con specifico design, canale distributivo, marketing e advertising: a Calvin Klein platinum label, ci sono Calvin Klein Collection, che resta la griffe più prestigiosa in portafoglio, sotto la direzione creativa di Francisco Costa, e Calvin Klein white label. Definita la "base della piramide", quest'ultima firma uno sportswear senza tempo, fashion ma accessibile, distribuito prevalentemente in Nord America (in quest'ambito rientrano anche Calvin Klein Underwear e Calvin Klein Jeans).

stats