Strategie

Della Valle (Gruppo Tod's): «Il 2016 sarà un anno di svolta»

«Il 2016 si delinea come un anno importante: dopo 16 anni di quotazione, sarà quello di un "turnaround"». Lo ha anticipato il presidente del Gruppo Tod's, Diego Della Valle, parlando agli azionisti in assemblea.

 

Come emerge dalle principali agenzie di stampa, nell'azienda che controlla Tod's, Hogan, Fay e Roger Vivier sono in corso operazioni di gestione straordinaria.

 

«Nell'arco dell'anno dovremo far vedere un'azienda attrezzata ai cambiamenti e a quanto il mercato richiede per affrontare il prossimo decennio», ha detto Della Valle, osservando che il mondo del lusso non va benissimo in certe parti del mondo.

 

Nei piani dell'imprenditore marchigiano rientrano il rafforzamento dell'immagine del brand, legata ai valori di italianità e qualità del prodotto, la forte attenzione ai costi e il potenziamento del digitale.

 

L'assemblea ha approvato un dividendo pari a 2 euro, invariato rispetto all'esercizio precedente (nonostante l'aumento del numero di azioni, per via dell'aumento di capitale relativo all'acquisizione di Roger Vivier). Il payout ratio è pari al 71,4%.

 

L’1% dell’utile netto 2015 sarà invece destinato a uno speciale fondo di riserva che sosterrà progetti di solidarietà sul territorio locale.

 

Ieri, 20 aprile, è stato dato l'ok anche alla rideterminazione del numero dei componenti del cda, arrivati a 14, dopo le dimissioni di Luca Cordero di Montezemolo, rese note in gennaio.

 

Intorno alle 17 il titolo Tod's è trattato a 61,35 euro per azione, in calo del 2% rispetto alla seduta di ieri. L'indice Ftse Italia All Share segna un +0,17% e l'indice Ftse Mib un +0,20%.

 

stats